Antico Mulino Pianari

Antico Mulino Pianari

  • Anno 2018
  • Luogo Cinte Tesino | TN
  • Team di progetto Mimeus | arch. Roberto Pezzato
  • Committente Privato
  • Categoria Strutture ricettive

Il progetto prevede il risanamento conservativo e la rifunzionalizzazione dei ruderi di un antico mulino situato nella valle del torrente Grigno ad est del centro abitato di Cinte Tesino.

All’interno del perimetro di ciò che oggi rimane delle originali mura in pietra è prevista la realizzazione di un nuovo volume il quale si differenzia anche per l’impiego del legno come materiale di rivestimento.

L’edifico si inserisce all’interno di una più ampia operazione di riqualificazione riguardante l’intera area circostante attraverso un generale cambio di coltura. Reinterpretando la storica vocazione del luogo l’intera operazione mira infatti a ricreare l’ambiente adatto all’avvio di nuove coltivazioni sperimentali di cereali.

L’edificio, in particolare, sarà il nuovo fulcro attorno al quale ruoteranno tutte le attività legate all’utilizzo dell’area.

Esso sarà infatti uno spazio multifunzionale destinato ad ospitare contemporaneamente la sede dell’azienda agricola che gestirà il podere, un museo dedicato agli antichi metodi di coltivazione e molitura dei cereali ed una piccola struttura ricettiva dotata di ristorante e quattro stanze.

Ripristinando il canale idrico che alimenta la ruota del mulino verrà inoltre riattivato all’interno della struttura il sistema di macinazione che verrà poi messo a disposizione della popolazione locale.

The project provides for the restoration of the ruins of an ancient mill located in the Grigno’s valley east of the town of Cinte Tesino .

Within the perimeter of the original stone walls will be constructed a new volume which is also differentiated by the use of wood as a coating material.

The building is part of a larger redevelopment operation that concerns the entire surrounding area with a general change of crop. The whole intervention aims to recreate the environment suitable for the start of new experimental cereal crops.

The building, in particular, will be the new fulcrum around which all the activities related to the use of the area will rotate.

It will be a multifunctional space destinate to host the headquarters of the farm, a museum dedicated to the ancient methods of cultivation and milling of cereals and a small accommodation facility with restaurant and four rooms.

By restoring the water channel that feeds the mill wheel, the grinding system, that will be made available to the local population, will also be reactivated inside the structure.

< back